Dominic Cooper e Douglas Booth sono i protagonisti della serie TV Spaghetti Western “Quella borsa nera sporca” – Scadenza

predicatore Le star Dominic Cooper e Douglas Booth, che hanno recitato nel film biografico di Netflix Motley Crue sporco, protagonista della serie drammatica spaghetti western Quella sporca borsa nera.

La serie, che proviene da Bron Studios e dal produttore italiano Palomar, è attualmente in produzione in Italia, Spagna e Marocco.

Riguarda lo scontro di 8 giorni tra Arthur McCoy, interpretato da Cooper, uno sceriffo incorruttibile con un passato turbolento, e Red Bell, interpretato da Booth, un famigerato cacciatore di taglie solitario noto per aver decapitato le sue vittime e aver ficcato le loro teste in un sporco borsa nera, perché, come diceva lui, “le teste pesano meno dei corpi”. Il dramma riecheggia e rende omaggio al classico Spaghetti Western, catturando la leggendaria ironia del genere e rivoluzionandolo in modo moderno e accattivante per un pubblico giovane. La serie racconta di cacciatori di taglie, banditi e sanguinose vendette e anime solitarie guidate da grandi passioni come la fede, l’amore e la vendetta. Nel mondo di quella sporca borsa nera, non ci sono eroi, nessuno è invincibile e i predatori diventano prede.

‘Convoca il mio agente!’ Remake del Regno Unito: Lydia Leonard, Jack Davenport, Jim Broadbent Bean; I dettagli della serie sono stati rivelati prima delle riprese

Quella sporca borsa nera, che è in varie fasi di sviluppo da alcuni anni, comprende anche Nev Sultan (Teheran), Guido Cabrino (The Miracle), Christian Cook (The Promise), Patterson Joseph (The Leftovers), Rose Williams (Sanditon), Zoe Boyle (Downton Abbey). ), Evan Shaw (Nocturne), Eugene Brave-rock (Wonder Woman 1984), Anna Chancellor (quattro matrimoni e un funerale), Aidan Gillen (Game of Thrones) e Travis Fimmel (Vikings).

Viene dal regista italiano Mauro Aragone, che ha co-scritto la serie con Silvia Eberwell, Marcello Izzo e Fabio Palladini. Brian O’Malley co-dirige con Aragonese con PJ Dillon come direttore della fotografia.

Bron e Palomar coproducono, con Bron David Davoli, Aaron L. Gilbert, Stephen Tebow e Samantha Thomas, unendosi a Carlo Degli Espositi, Nicola Serra e Patricia Massa di Palomar come produttori esecutivi.

La serie televisiva in otto parti è prodotta in inglese. Mediawan, che possiede una quota di maggioranza di Palomar, ha acquisito i diritti francesi della serie. Bron Releasing e Palomar, che controlla tutti gli altri diritti, sono attualmente in trattative con acquirenti negli Stati Uniti e in altre regioni. CAA rappresenterà la serie negli Stati Uniti insieme a Bron Releasing e Palomar.

“Siamo entusiasti di collaborare con Palomar in questa versione audace, audace e dantesca del classico Spaghetti Western, un genere emerso a metà degli anni ’60 guidato dal leggendario regista italiano, Sergio Leone, e che rimane rilevante, soprattutto oggi”, ha affermato David. Davoli, Head of TV in Pron: “Un mondo selvaggio e brutale, dove tutti cerchiamo così tanto di trovare un significato. “Mauro, insieme ai suoi co-sceneggiatori Silvia, Marcello e Fabio, ha creato un mondo unico e audace, con personaggi audaci, pericolosi e divertenti che sicuramente risuoneranno con il pubblico di tutto il mondo. Questo non è sicuramente il western di tuo padre”.

“Il nostro obiettivo è reimmaginare la tradizione dello Spaghetti Western in qualcosa di operistico, moderno e inaspettato: avventure fantastiche, complessità emotiva, personaggi femminili forti e piccoli accenni di elementi distopici. Vogliamo intrattenere il pubblico per offrire un brivido grande come quelli Quello che vediamo sulle riprese di questo spettacolo.”

READ  L'India afferma che le piattaforme di streaming video dovrebbero assumersi la responsabilità dei contenuti, Telecom News, ET Telecom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *