Djokovic ha sconfitto Serbia e Stati Uniti nella finale di Coppa Davis italiana

26 novembre (Reuters) – Il numero uno del mondo Novak Djokovic ha sconfitto il numero uno del mondo Novak Djokovic dopo che Dusan Lazovic ha sconfitto per 3-0 Gerald Melser nella partita di apertura della finale del Gruppo F di Coppa Davis contro l’Austria venerdì a Inbrook.

Djokovic, con l’obiettivo di portare la Serbia al suo primo titolo dal 2010, ha reso il suo avversario più leggero per la seconda volta in assoluto, perdendo solo sei punti al servizio e non affrontando un break point, vincendo 6-3 6-2.

“Mi sentivo molto bene. Ero determinato ad attuare il piano di gioco. Sono stato escluso dal primo punto”, ha detto Djokovic ai giornalisti.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a reuters.com

“La partita importante è stata l’ottava partita del primo set, 4-3, palloni nuovi. Sono stato in grado di inserire due ritorni in più e farlo giocare e mescolare il ritmo. Dopo di che, non mi sono proprio guardato indietro. Ho ha servito bene e si è mosso meglio”.

Lajovic ha avuto un momento difficile contro il fratello minore del collega professionista Jurgen, Melzer, poiché è stato costretto a lavorare per una vittoria per 7-6 (5) 3-6 7-5.

Il 31enne ha mancato un break di vantaggio nel terzo set, ma si è ripreso e ha convertito il suo quarto match point per suggellare la vittoria.

“È la Coppa Davis. Sono emozioni, stress, stress. Sono i momenti più difficili di tutti i tempi”, ha detto Lajovic. “Ha giocato un buon tennis negli ultimi due mesi ed era più sicuro di sé e oggi ha giocato a tennis meglio di così.

READ  Weinstraw, Landman e O'Brien cercano titoli WDF in Italia

Nikola Kasik e Philip Krajinovic hanno spazzato la Serbia 7-6 (4) 4-6 6-3, battendo Oliver Marach e Philip Oswald.

Altrove, Lorenzo Soneko e Janick Sinner hanno ottenuto solide vittorie nei loro singoli, con i padroni di casa del Gruppo E Italia in vantaggio per 2-0 prima di perdere il double dead rubber in due set a Torino.

L’esordiente Soneko ha dato agli italiani un inizio perfetto, 6-3 7-6 (4), 6-3 7-6 (4), in cui hanno battuto Reilly Opelka con una prestazione decente che includeva un solo errore obbligatorio.

“Non è facile giocare qui, ma questo pubblico… questa è la prima volta in Coppa Davis che non vedo l’ora che arrivi questa partita – grazie a tutti”, ha detto il 26enne.

Il numero 10 del mondo, che ha fatto il suo debutto nella finale di fine stagione dell’ATP di questo mese, ha senza dubbio pareggiato con 17 vittorie su John Isner 6-2 6-0.

“Giocare qui è così speciale”, ha detto Sinner. “Oggi abbiamo già vinto. È fantastico. Abbiamo una grande squadra e siamo tutti grandi esseri umani, quindi stiamo cercando di stare insieme. Sono così orgoglioso di farne parte”.

A Madrid, Feliciano Lopez e Pablo Carreo Pusta hanno aiutato la Spagna a passare in vantaggio per 2-0 sull’Ecuador.

Il veterano Lopez ha sconfitto Roberto Guerrero 6-3 6-3, prima che Carreno Pusta abbia sconfitto Emilio Gomez 5-7 6-3 7-6 (5) assicurando la vittoria alla Spagna.

Carreno Pusta è poi tornato al doppio con Marcel Gronollers, e la coppia spagnola ha sconfitto Gonzalo Escobar e Diego Hidalko 6-4 6-7 (5) 7-6 (2).

Report di Dhruv Munjal a Bangalore e Frank Pinku a Toronto; Montaggio di Ken Ferris e Sam Holmes

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *