‘Devastata’: la famiglia di Ahmaud Arbery pesa su una giuria tutta bianca | Ahmed Arbery

Le discussioni di apertura nel processo dei tre uomini bianchi accusati dell’omicidio di Ahmaud Arbery inizieranno venerdì, con i membri della famiglia Arbery che descrivono una decisione di imporre Una giuria quasi tutta bianca come “distruggere”.

Gregory McMichael, 67 anni, suo figlio Travis McMichael, 35 anni, e il vicino William “Rudi” Bryan, 52 anni, si sono dichiarati non colpevoli di omicidio e altri crimini in un caso pieno di accuse razziali.

Mercoledì, il giudice Timothy Walmsley ha riunito una giuria di 11 membri bianchi e un membro nero nonostante abbia riconosciuto l’emergere di “discriminazione intenzionale” per conto degli avvocati difensori, che hanno preso di mira 11 potenziali giurati neri della giuria finale del 48.11.

Parlando mercoledì fuori dal tribunale della contea di Glenn a GeorgiaLa madre di Arbery, Wanda Cooper-Jones, ha affermato di aver trovato il trucco razziale della giuria finale “devastante”, ma era fiduciosa che la giuria avrebbe “preso la decisione giusta”.

Arbery, un nero di 25 anni, è stato ucciso mentre faceva jogging nella città costiera di Satilla Shores, Georgia. Nessuna accusa è stata intentata contro nessuno degli uomini coinvolti fino a quando il filmato di un testimone oculare non è stato rilasciato mesi dopo, poco prima dell’uccisione di George Floyd a Minneapolis, scatenando proteste diffuse.

I pubblici ministeri hanno esortato Walmsley, che sta supervisionando il processo nel sud della Georgia, a annullare lo sciopero di otto potenziali giurati neri, che secondo loro sono stati deliberatamente presi di mira a causa della razza. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito nel 1986 in Bateson v. Kentucky che era incostituzionale che i potenziali giurati fossero picchiati esclusivamente sulla base della razza o dell’etnia.

Ma Woolmsley, pur riconoscendo l’apparente “discriminazione intenzionale”, ha citato le limitazioni stabilite nel precedente della Corte Suprema e ha citato le giustificazioni dell’avvocato difensore, che non facevano menzione di razza o etnia.

La contea di Glenn, in Georgia, dove si sta svolgendo il processo e dove Arbery è stato assassinato, ha una popolazione del 26% di neri e del 69% di bianchi.

Arbery è stato ucciso nel febbraio 2020 quando i tre uomini lo hanno inseguito mentre fuggiva, sostenendo di sospettarlo di essere coinvolto in una serie di furti con scasso nel quartiere. Arbery è stato registrato nei filmati di sorveglianza mentre entrava e usciva da una casa semi-costruita in città quel giorno, ma non ci sono prove che lo colleghino a nessun crimine.

I McMichael, entrambi armati, cercano di allontanare Arbery usando il loro camioncino. Poi Travis McMichael ha sparato tre volte con un fucile. I tre uomini dovrebbero sostenere che la sparatoria è avvenuta per legittima difesa e invocheranno le disposizioni dell’ormai defunto Georgian Citizens’ Detention Act per giustificare le loro azioni.

Oltre alle accuse penali dello stato, i tre uomini accusati affrontano crimini di odio federali e tentato rapimento in Un caso separato portato dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Il loro processo federale dovrebbe iniziare nel febbraio 2022.

READ  Le famiglie delle vittime del volo MH17 chiedono giustizia "Sono pieno di sentimenti di vendetta" Volo Malaysia Airlines MH17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *