Denis Shapovalov emette una violazione della regola del salto in rete, dice ai fan di “chiudere il gioco” nell’open crash italiano

Denis Shapovalov potrebbe mettersi nei guai dopo un comportamento antisportivo e una fanfara nel suo primo turno agli Open d’Italia.

Dopo essersi assicurato il primo set in un tiebreak contro la speranza locale Lorenzo Sonego, Shapovalov stava lottando per rimanere nel secondo set quando l’italiano ha sfidato una seconda di servizio inizialmente convocata.

Dopo aver esaminato il segno della palla, l’arbitro ha stabilito che il servizio era terminato e ha chiesto un doppio fallo, che ha dato a Sonego un punto di arresto.

Shapovalov è poi saltato oltre la rete per sfidare l’arbitro e ha indicato quello che pensava fosse un segno di palla.

Un verdetto antisportivo e un calcio di rigore all’arbitro che assegnano a Sonego il punteggio di 5-3.

Shapavalov ha criticato quando l’arbitro ha detto al canadese “questa è solo la regola”, a cui ha risposto: “No, non lo è, è stupido”.

Ma il numero 16 del mondo non è finito qui.

Mentre continuava a discutere con l’ufficiale, il pubblico si è impaziente e ha iniziato a fischiare, facendo girare Shapovalov sugli spalti e gridando “Chiudi la porta”.

Mentre continuava a perdere il secondo set, Shapovalov è riuscito a superare il dramma della violazione della lama nel terzo set vincendo 7-6 (5), 3-6, 6-3 su Sonego e prenotando il suo posto al secondo turno contro il georgiano. Nikoloz Basilashvili.

Dopo la partita, il 23enne ha rivelato di essersi scusato con l’arbitro per il suo comportamento e ha insistito sul fatto di non conoscere la regola.

READ  Mourinho felice con l'attaccante della Roma Tammy Abraham dopo il trasferimento del Chelsea

“Voglio dire, non l’ho mai fatto prima, ovviamente, altrimenti avrei conosciuto le regole”, ha detto Shapovalov ai giornalisti a Roma.

“Era il caldo del momento, quindi mi sono commosso. Allora mi sono scusato. È stata ovviamente colpa mia. Non c’è niente che possano fare.

“Conoscerò la regola la prossima volta. Di sicuro non oltrepasserò la rete”.

In risposta all’ostilità della folla, Shapovalov ha detto di non averlo mai sperimentato prima in Italia.

“Ho giocato molte volte a Roma. I tifosi qui mi amano e io amo i tifosi”, ha detto.

“Penso che ci sia molto amore. Anche dopo la partita, c’erano molte persone in giro, in attesa di foto, cose del genere.

“Apprezzo molto lo sport e l’amore che provo qui. Sono molto entusiasta di giocare un’altra partita non contro un italiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *