Demenza: noci, tuorli d’uovo e semi di soia possono aumentare la memoria e le funzioni cerebrali

La dottoressa Marilyn Glenville ha spiegato: “Le persone con il morbo di Alzheimer [a form of dementia] È stata riscontrata una carenza del neurotrasmettitore acetilcolina. Si dice che il neurotrasmettitore sia “critico” per la salute del cervello. La colina è il mattone di partenza per l’acetilcolina”, ha continuato il dott. Glenville. È presente in grandi quantità nelle uova. tuorlo. “Pertanto, il tuorlo d’uovo è un ingrediente che le persone possono incorporare nella loro dieta per aiutare a scongiurare una condizione cerebrale.

placca amiloide

L’Alzheimer’s Association ha spiegato: “Le placche si formano quando frammenti proteici chiamati amiloide si raggruppano insieme”.

L’organizzazione benefica ha continuato: “Piccoli grumi possono impedire la segnalazione da cellula a cellula alle sinapsi.

“Possono anche attivare le cellule del sistema immunitario che causano infiammazione e divorano le cellule malfunzionanti.

“Le placche tendono a diffondersi attraverso il Corti secondo uno schema prevedibile man mano che l’Alzheimer progredisce”.

non perdere

Nelle prime fasi della malattia, prima che vengano rilevati i sintomi, si formano placche nelle aree del cervello coinvolte nell’apprendimento e nella memoria, oltre che nel pensiero e nella pianificazione.

Quando la malattia progredisce moderatamente, i malati iniziano ad avere problemi con la memoria e le capacità di pensiero che interferiscono con il lavoro o la vita sociale.

Può sorgere confusione sulla gestione del denaro, le difficoltà nell’esprimersi possono svolgere un ruolo e i problemi nell’organizzazione dei propri pensieri diventano più evidenti.

“Molte persone con Alzheimer vengono diagnosticate per la prima volta in queste fasi”, ha detto l’ente benefico.

Man mano che la malattia di Alzheimer progredisce, le persone possono sperimentare cambiamenti di personalità.

READ  È probabile che vengano individuati dozzine di pianeti alieni senza stelle "canaglia"

Inoltre, possono verificarsi cambiamenti nel comportamento e difficoltà a riconoscere i propri cari.

Le placche possono anche diffondersi nelle aree del cervello coinvolte nel parlare e comprendere il discorso, nonché nell’area in cui una persona è in grado di comprendere il proprio corpo in relazione alle cose che le circondano.

Seguire una “dieta sana per il cuore” a basso contenuto di grassi saturi è uno dei modi migliori per ridurre il rischio di sviluppare la demenza.

Questa dieta include noci, cereali, frutta, verdura ed erbe aromatiche.

L’organizzazione benefica consiglia di “limitare l’assunzione di carne rossa”, oltre a sostituire il burro con grassi sani, come l’olio d’oliva.

L’organizzazione benefica suggerisce anche di mangiare pesce e pollame “almeno due volte a settimana”.

Inoltre, è utile limitare l’uso di sale in qualsiasi cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *