Decreto del governo che abolisce le sanzioni del CIO contro l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo

Martedì il governo italiano ha promosso un decreto all’ultimo minuto che aveva vietato alla squadra di essere sottoposta a una serie di sanzioni prima. Comitato Olimpico Internazionale Nel Giochi di Tokyo.

Ha dato più indipendenza a Comitato Olimpico Italiano (CONI) Dopo una disputa di due anni su ciò che ha detto il Comitato Olimpico Internazionale, si è trattato di un’interferenza del governo.

Il Comitato Olimpico Internazionale ‘Mercoledì il Consiglio Esecutivo delle SS avrebbe dovuto discutere se imporre all’Italia un periodo di monitoraggio con la bandiera e l’inno nazionale banditi tra le possibili sanzioni.

Nel 2019 il governo italiano ha costituito un’organizzazione chiamata “Sport e Salute” per la gestione delle finanze sportive che erano tradizionalmente sotto il controllo del braccio CONI.

Ministro dello sport Vincenzo Spadafora Egli ha detto:

“Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto contenente norme che prevedono l’autonomia del Comitato Olimpico Italiano.

“Data la lunga e gloriosa storia sportiva e democratica del nostro Paese, era improbabile che l’Italia venisse punita.

“Ma la decisione odierna toglie ogni dubbio e risolve la questione dell’indipendenza del Consiglio nazionale per la riforma”.


Pubblicità: acquista su Swim360


.

READ  L'economista italiano Carlo Cottarelli fornisce i dettagli del lancio di Interspac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *