David Polfeldt, presidente dello studio Massive Entertainment di Ubisoft, “in completa pace” mentre lascia Ubisoft • Eurogamer.net

“Non credo di essere il manager giusto per quello che è diventato lo studio”.

L’amministratore delegato di Massive Entertainment di Ubisoft, David Polfeldt, ha lasciato l’azienda.

Anche se lo sapevamo Bolfeldt stava progettando di dimettersi dalla sua posizione “per perseguire altre sfide” In Ubisoft, inizialmente aveva in programma di prendersi una “lunga pausa” prima di “imbarcarsi”[ing] In una nuova avventura in Ubisoft” dopo un anno sabbatico di sei mesi. Ora sembra che abbia lasciato completamente lo sviluppatore/editore, dopo aver dato un preavviso di sei mesi all’inizio dell’anno.

Polfeldt ha guidato il team svedese responsabile dell’imminente gioco Avatar, nonché di titoli come The Division e il nuovo gioco di Star Wars di Ubisoft. Ha lavorato in Massive per 17 anni e ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato di 12 di questi.

Ha detto a Nathan Brown di entrare Newsletter HeatPoint (Grazie, VGC). “Non credo di essere il manager giusto per quello che è diventato lo studio. Sono completamente in pace con lui”.

Le dimissioni arrivano poche settimane dopo che il sig ‘Grande esodo’ per i dipendenti Ubisoft A tutti i livelli di attività è stato segnalato per la prima volta. Sono state citate una serie di ragioni per l’abbandono, inclusi salari bassi, opportunità competitive altrove, frustrazione per la direzione creativa dell’azienda e disagio per la gestione della cattiva condotta sul posto di lavoro.

Come riportato all’epoca da Ed, gli studi canadesi sembravano essere stati duramente colpiti dalle partenze, con almeno 60 lavoratori che se ne sono andati nei sei mesi precedenti al dicembre 2021.

Ubisoft è stata presa di mira dopo aver affrontato accuse di cattiva condotta sul posto di lavoro, con l’ufficiale capo del personale di Ubisoft Anika Grant di recente Accettazione di reclami che l’azienda ha gestito in modo improprioprovocando sfiducia.

Anche gli sviluppatori dell’azienda lo sono Deluso dalla sua inclusione negli NFT. Il sindacato francese Solidaires Informatique, che rappresenta i dipendenti Ubisoft a Parigi, ha definito la tecnologia “una tecnologia inutile, costosa e letale per l’ambiente”.

READ  Informazioni chiave sulla patch e DLC Ubisoft, cosa aspettarsi, contenuti futuri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *