Coppa America: gioia in Inghilterra, tono minaccioso in Italia mentre Alt McDend va in gara

Grand Dalton ha una battaglia tra le mani per salvare la squadra neozelandese e avanzare con soddisfazione di tutta la Coppa USA.

Gregory Bull / A.P.

Grand Dalton ha una battaglia tra le mani per salvare la squadra neozelandese e avanzare con soddisfazione di tutta la Coppa USA.

Felicità in Gran Bretagna e frustrazione in Italia – La Nuova Zelanda ha reazioni diverse in Europa per vedere le opzioni all’estero per ospitare la prossima Coppa degli Stati Uniti.

La conferma delle guardie, che hanno respinto il governo della Nuova Zelanda e Auckland $ 99 milioni, continua a risuonare intorno al giro in barca mentre aspettano la prossima mossa della Nuova Zelanda.

Il noto barcaiolo britannico Magnus Wheatley, che è incentrato su un candidato di spicco tra i possibili candidati, Covey, ha dichiarato quando la città ha iniziato a ospitare un record nazionale questo fine settimana: “Il posto è animato, mio ​​Dio, i pettegolezzi sono iniziati. ‘Sta arrivando a casa, sta arrivando a casa, sta arrivando… la tazza sta arrivando a casa!’ La magia del calcio che tiene tutti tranquilli e in fermento dopo le notizie di ieri. Devi darti un pizzicotto per crederci. “

1 Notizie

Entrambi i velisti possono vedere entrambi i lati della difficile situazione, ma hanno anche la difesa olimpica su cui concentrarsi.

Wheatley ha completato un’altra versione vivace del suo ben letto Regola 69 Blog Permettendo: “La vela è in aumento nel Regno Unito. Chiamalo rimbalzo da cowboy, chiamalo il risultato della Coppa USA, chiamalo come vuoi, ma è prospero, è fantastico da guardare. La partecipazione al rialzo dei ragazzi è strutturata: porta la tazza Alt a Soland e esploderà.

leggi di più:
* Cup of America: cosa accadrà alle aziende intorno alla Coppa se lascia la Nuova Zelanda?
* Coppa America: Peter Burling supporta Grand Dalton su un’equazione di hosting “difficile”
* Coppa d’America: ospitare concorrenti

READ  Gli avvocati italiani stanno preparando eventuali onorari sulla base dell'inchiesta del Ponte di Genova

“Soland è pronta per dare il via al più grande spettacolo del mondo… Ora chi chiamerà ‘Starford’ su De Rehudai (barca del Team New Zealand) o Rita (barca del Team UK) a 53 nodi? Sai che succederà. “

Ma la crescita non sta andando da nessun’altra parte. Nonostante la possibilità che la Coppa arrivi nel nord Europa e in acque più vicine, non tutti in Italia sembrano essere contenti, soprattutto alla prospettiva di una location con sede nel Regno Unito.

“Semplicemente ci è venuto in mente allora. Non può sfuggire alla sensazione di essere un balletto con un finale già scritto”. Silly.it Il team ha scritto della decisione della Nuova Zelanda di rifiutare l’offerta di Auckland.

Gli italiani sono ansiosi di sapere dove li porterà il destino con il trofeo degli Stati Uniti.

Fiona Gudall / Getty Images

Gli italiani sono ansiosi di sapere dove li porterà il destino con il trofeo degli Stati Uniti.

Come previsto da marzo, e con la squadra che ha registrato una nuova sfida con la squadra neozelandese, l’Inghilterra, sentivano che la regata aveva indicato che sarebbero stati nel Regno Unito invece dell’italiana Luna Rosa.

“Se rifiuti un’offerta vicina al budget medio di una campagna di coppa, viene dal tuo governo, quindi dalla tua gente, significa che hai un’offerta diversa e sostanziale in tasca”. Silly.it.

“… il fatto che la migliore squadra di vela del mondo finisca improvvisamente i soldi e sia in balia di amici e nemici è qualcosa che non ha posto.

“Se c’è davvero un’ipotesi sul trasferimento di un file in Gran Bretagna, che tiene in vita la finanza di INEOS e la Nuova Zelanda, questo processo deve essere spiegato in dettaglio, e non è facile eseguire la scelta del premio obbligazionario”, ha continuato minaccioso l’articolo. .

Il Commodoro del Royal New Zealand Boat Club Aaron Young, il Presidente della Royal Yacht Scratron Racing Berdy Pickett e il Team Chief del Team UK Sir Ben Ainsley contribuiranno a plasmare il futuro della United States Cup.

Emirates Group Nuova Zelanda

Il Commodoro del Royal New Zealand Boat Club Aaron Young, il Presidente della Royal Yacht Scratron Racing Berdy Pickett e il Team Chief del Team UK Sir Ben Ainsley contribuiranno a plasmare il futuro della United States Cup.

“Vogliono capovolgere il trofeo americano? Lo dicono chiaramente. Già i commentatori inglesi parlano del dossier da mettere in circolazione, dei modelli di business, di una nuova alba. “

Il Sito dei traghetti italiani Kiwi ha esortato Dalton ad accettare l’offerta del governo e ad aggiungere quanto più possibile “da amici e compagni di squadra miliardari”.

“La 37a U.S. Cup dovrebbe essere ad Auckland nel 2024. Ogni altra ipotesi dovrà essere combattuta, altrimenti non sarà la US Cup”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *