Colpo di stato in Burkina Faso: il nuovo leader Damiba pronuncia il primo discorso

Il primo discorso del nuovo capo militare del Burkina Faso è stato seguito da milioni di persone. Molti hanno visto parallelismi con il carismatico leader militare del paese degli anni ’80, Thomas Sankara, assassinato durante un colpo di stato nel 1987. Il tenente colonnello Damiba, che indossava un berretto rosso come Sankara, usava gran parte della stessa retorica e frasi come “dignità”, integrità “, “inno della vittoria”, “patria o morte” e “supereremo”. Tuttavia, alcuni hanno deplorato la mancanza di proposte concrete e il tono di “lezione morale” della consegna, trasmettendo aspettative di buona volontà da parte del comunità internazionale e intenzioni già note. “Se si doveva partecipare alla lotta intenzionale contro il terrorismo, si sarebbe dovuto discuterne prima. Fortunatamente, è ancora possibile esprimersi in Burkina”, ha scritto un utente di social media. Secondo l’analista politico Luc Damiba (nessun parente con il presidente) questo primo discorso fa sperare, ma la gente attende un’azione concreta. Il nuovo leader del Burkinabè ha chiarito che la priorità del Paese era la sicurezza e non un frettoloso ritorno alla normalità ordine costituzionale ed elezioni. Questo è senza dubbio ciò su cui i leader dell’Africa occidentale insisteranno nel loro incontro di venerdì, il che significa che è probabile che le tensioni aumenteranno, come è successo con il vicino Mali.

READ  37 anni dopo che i suoi occhi verdi hanno spazzato il mondo, 'Afghan Girl' inizia una nuova vita in Italia | notizie dal mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *