Cinque lanci previsti dalla Space Coast della Florida a giugno: Spaceflight Now

Il razzo SpaceX Falcon 9 è stato lanciato dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center della NASA il 23 aprile con quattro astronauti a bordo della navicella spaziale Crew Dragon. Credito: SpaceX

Più di tre quarti dei lanci da Space Coast in Florida quest’anno hanno distribuito satelliti SpaceX Starlink su Internet, ma l’attenzione si sposterà su altri clienti a giugno. Cinque voli missilistici saranno lanciati dallo spazioporto il prossimo mese a beneficio delle forze spaziali statunitensi, della NASA e delle compagnie commerciali.

“Giugno sarà un mese molto impegnativo per noi”, ha detto il tenente colonnello Brian Eno, comandante dello squadrone delle operazioni di primo raggio, parte dello Space Launch Delta 45, che supervisiona il raggio orientale della stazione delle forze spaziali di Cape Canaveral.

La 45a ala spaziale della Space Force è stata ridisegnata il mese scorso per lanciare Space Delta 45, come parte di una riorganizzazione delle unità che operano sotto l’egida del più recente servizio militare della nazione.

Il tasso di lancio per l’inizio del 2021 è un record per le missioni tropicali da Cape Canaveral. Questo ritmo è stato in gran parte guidato dal rapido dispiegamento di SpaceX dei satelliti Starlink su Internet.

In un’intervista, Eno ha affermato che il ritmo dei lanci a Cape Canaveral continuerà fino alla fine del 2021.

“Ci stiamo muovendo a un ritmo molto veloce e continuerà per tutto il resto dell’anno”, ha detto.

Un portavoce di Space Launch Delta 45 ha detto che attualmente si prevede di lanciarne 47 nella fascia orientale in questo anno solare. A gennaio, i funzionari sul campo avevano previsto 53 lanci quest’anno dalla stazione delle forze spaziali di Cape Canaveral e dall’adiacente Kennedy Space Center.

31 missili sono stati lanciati dallo spazioporto della Florida nel 2020, comprese 30 missioni orbitali e un volo di prova ad alta quota della capsula Crew Dragon di SpaceX. Le 30 missioni spaziali lanciate dalla Florida lo scorso anno hanno battuto il precedente record di 29 lanci orbitali riusciti nel 1966.

La Space Force ha avviato iniziative per rendere la gamma orientale più intelligente man mano che gli utenti commerciali aumentano il tasso di lancio. I funzionari sul campo hanno affermato di voler rendere l’infrastruttura di terra di Cape Canaveral più automatizzata e più reattiva alle compagnie missilistiche.

READ  Potrebbero essere i resti di un pianeta primordiale nascosto all'interno della Terra

Ci sono voluti fino a due giorni per riconfigurare la portata tra i lanci di missili da piattaforme diverse. In alcuni casi, ora è possibile farlo in poche ore. I funzionari della Space Force sono ansiosi di dimostrare la capacità di spostare rapidamente il lancio, ma l’opportunità deve ancora venire.

Ecco una panoramica dei cinque lanci previsti per Cape Canaveral il prossimo mese:

  • 3 giugno alle 13:29 EST: Falcon 9 / CRS-22 dal pad 39A
  • 6 giugno alle 12: 25-2: 26 EST: Falcon 9 / SXM8 da PAD 40
  • 17 giugno, 18:00 – 21:00 EST: Falcon 9 / GPS 3-5 dal Pad 40
  • 23 giugno: Atlas 5 / STP-3 dal pad 41
  • Fine giugno: Falcon 9 / Transporter 2 dal pad 40

Il calendario di lancio per giugno inizierà con la missione SpaceX che dovrebbe essere lanciata alle 13:29 EST (1729 GMT) giovedì prossimo 3 giugno, quando il razzo Falcon 9 – alimentato da un primo stadio completamente nuovo – dovrebbe essere lanciato dalla piattaforma. 39A al Kennedy Space Center della NASA con una nave cargo Dragon diretta alla Stazione Spaziale Internazionale.

La nave di rifornimento Dragon trasporterà più di 7.300 libbre (circa 3,3 tonnellate metriche) di equipaggiamento dell’equipaggio, pezzi di ricambio ed esperimenti alla stazione spaziale. Le ali di due nuovi pannelli solari per generare energia sono immagazzinate all’interno di una scatola Dragon non compressa per essere consegnate alla stazione, dove il mese prossimo gli astronauti aiuteranno a installare pannelli solari per aumentare il sistema elettrico del laboratorio.

Un altro razzo Falcon 9 è programmato per essere lanciato dalla piattaforma 40 presso la Cape Canaveral Space Force Station non appena il 6 giugno durante una finestra di lancio di circa due ore che si apre alle 12:25 EDT (0425 GMT) con il satellite trasmittente SXM 8 Per SiriusXM.

Altri tre lanci da Cape Canaveral sono previsti per la seconda metà di giugno, a partire dal lancio del prossimo satellite di navigazione GPS dell’Autorità spaziale il 17 giugno. Il lancio dovrebbe avvenire tra le 18:00 e le 21:00 EST (2200-0100 GMT). ), Secondo un portavoce della Space Force.

READ  Il Mars Helicopter della NASA si sta preparando per il settimo volo dopo essere sopravvissuto a un problema tecnico

Questa missione sarà il primo lancio di SpaceX di un satellite militare statunitense che utilizza uno stadio di richiamo lanciato in precedenza. Più della metà dei 119 lanci di SpaceX Falcon 9 fino ad oggi sono stati trasferiti con booster riutilizzati, tutti con successo.

Il razzo Atlas 5 lanciato dalla United Launch Alliance il 18 maggio dalla piattaforma 41 della stazione delle forze spaziali di Cape Canaveral. Credito: United Launch Alliance

Il lancio del missile Atlas 5 della United Launch Alliance è previsto per il 23 giugno dalla piattaforma 41 a Cape Canaveral. La missione, sponsorizzata dallo Space Test Program dell’esercito americano, schiererà due veicoli spaziali militari in orbita geosincrona a più di 20.000 miglia sopra l’equatore.

Il lancio di SpaceX terminerà alla fine del mese, quando un razzo Falcon 9 entrerà in orbita in una missione condivisa con diversi piccoli satelliti di clienti statunitensi e internazionali. La missione, nota come Transporter 2, prevista per l’ultima settimana di giugno, segue il lancio del primo “vettore” di SpaceX a gennaio, che ha portato in orbita 143 satelliti.

SpaceX sta per lanciare Starlink dalla costa occidentale

Tredici dei 17 lanci di orbite di classe di Cape Canaveral finora quest’anno sono stati designati principalmente per il lancio della navicella spaziale Starlink di SpaceX. Sedici missioni orbitali sono state effettuate quest’anno dalla Florida Space Coast da SpaceX e una da ULA.

SpaceX ha lanciato più di 700 satelliti Starlink dal 1 ° gennaio e ha schierato 1.737 veicoli spaziali Starlink in totale, inclusi prototipi e satelliti guasti che non sono più nella flotta attiva.

Ma il lancio degli ultimi 60 Starlink mercoledì potrebbe essere l’ultima missione Starlink dedicata a decollare dalla Florida Space Coast, almeno per un po ‘. Il prossimo razzo Falcon 9, completamente carico di satelliti Starlink, dovrebbe essere lanciato a luglio dalla base della forza spaziale di Vandenberg in California.

Il lancio di SpaceX dovrebbe fornire abbastanza satelliti per completare l’implementazione di Layer 1, o “shell”, della rete Starlink. La fase 1 di Starlink include 4.408 satelliti sparsi su diversi piani orbitanti in cinque gusci orbitali di diverse inclinazioni e altitudini leggermente diverse.

Una volta che i 60 satelliti da un quarto di tonnellata lanciati mercoledì hanno raggiunto la loro altitudine operativa di 341 miglia (550 km), SpaceX deve avere più di 1.584 veicoli spaziali necessari per riempire il proiettile Starlink da 341 miglia con un’inclinazione di 53 gradi.

READ  Guarda la creatività dell'elicottero Marte della NASA mentre effettua il suo primo volo su un altro pianeta

Il completamento del primo Starlink “Shell” consentirà alla rete di fornire servizi Internet ad alta velocità e bassa latenza a basse latitudini, come nel sud degli Stati Uniti. Il dispiegamento parziale del satellite del primo missile orbitale inizialmente ha fornito un servizio sulle regioni settentrionali degli Stati Uniti, del Canada e dell’Europa, nonché sulle regioni a latitudine più elevata nell’emisfero meridionale.

SpaceX ha ricevuto l’approvazione normativa dalla Federal Communications Commission per lanciare e gestire fino a 12.000 Internet Relay Satellites.

I futuri lanci di Starlink collegheranno i satelliti a orbite con inclinazione più elevata, tra cui due gusci polari inclinati di 97,6 ° rispetto all’equatore, uno strato in orbita con un’inclinazione di 70 ° e un altro gruppo a 53,2 °, che è leggermente fuori angolo rispetto al 53 ° proiettile che è quasi pieno.

Un file normativo di SpaceX che cita l’autorità della FCC di richiedere di utilizzare trasmettitori di telemetria missilistica indica che la società sta pianificando sei missioni Starlink da Vandenberg fino a gennaio 2022, a partire da luglio. L’unico lancio al mese corrisponde al ritmo con le fonti del settore L’ho già detto a Spaceflight adesso.

Le applicazioni FCC, che includono dati sulla posizione della nave di recupero avanzata di SpaceX, sembrano indicare che la società prevede di lanciare le missioni Starlink iniziali da Vandenberg verso orbite con un’inclinazione di 70 gradi.

Non ci sono droni per l’atterraggio potenziato attualmente sulla costa occidentale, ma SpaceX può portare uno dei due mezzi da sbarco con sede in Florida in un porto della California. SpaceX sta anche preparando una terza nave senza pilota per il lancio, forse entro la fine dell’anno

Invia un’e-mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: Incorpora un Tweet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *