“Ci sono stati molti miglioramenti” – Il pugile di Portsmouth Harley Hodges continua l’inizio perfetto della sua carriera

Harley Hodgetts di Portsmouth, a destra, sta per alzare il braccio nel suo ultimo combattimento in Italia
Harley Hodgetts di Portsmouth, a destra, sta per alzare il braccio nel suo ultimo combattimento in Italia

Il medi con sede a Buckland ha messo a segno una solida prestazione per sconfiggere il bulgaro Teodor Nikolov ai punti su una distanza di sei round alla periferia di Roma lo scorso fine settimana.

Hodges, che ha sconfitto l’italiano Luigi Mantegna per iniziare la sua carriera da professionista con una vittoria nel paese europeo a marzo, è stato più soddisfatto dei suoi sforzi quando ha affrontato Nikolov.

In effetti, l’unico aspetto negativo del 26enne è stata la mancanza di una vittoria a distanza dopo averlo eliminato al quinto round.

Partecipazione Nella nostra newsletter quotidiana

le notizie Taglia il rumore

Harley Hodges

Hodges sorrise: “È stato fantastico. Sono migliorato molto dal mio primo incontro lì”.

Dimostra solo che le cose su cui sto lavorando in palestra stanno iniziando a muoversi e sto iniziando a lavorare ora.

“La quantità di miglioramenti in così poco tempo è sbalorditiva. C’è stato un grande miglioramento tra le due battaglie: erano come due combattenti completamente diversi.

Ho iniziato a lavorare su forza e condizionamento per questo campo, cosa che non ho fatto nell’ultimo campo, quindi tutto ha iniziato a venire insieme e ottenere un knockout e cose del genere.

L’ho messo alla quinta curva e ha ottenuto 2 punti anche per averlo tenuto, quindi ero così vicino a farlo uscire, non sono riuscito a ottenere gli ultimi pugni, ma nel complesso è stata una buona corsa di successo.

Hodges ha lottato per la tessera Ginzano di Roma insieme al compagno di squadra Matt King, che ha ottenuto la sua prima vittoria da professionista.

Sono stati raggiunti anche dai membri della palestra Mickey Mackinson, Lucas Ballingal ed Eli Booth mentre anche gli allenatori Michael Ballingal e Miles Harding hanno fatto il viaggio.

Hodges, che ha affrontato l’avversario Nikolov McKinson 20-0 nel suo terzo incontro professionale nel 2014, ha rivelato che c’erano alcune battute che volavano dopo essere riuscito a far cadere il suo uomo.

Il problema di Pompeo non ha potuto fare lo stesso quando ha incontrato il bulgaro – e Hodges dice che ha suscitato battute spensierate tra i due su chi ha il pugno più grande.

Hodges ha aggiunto: “ C’è stata una piccola battuta in palestra perché Mickey (Mackinson) ha messo all’angolo lo stesso ragazzo nel suo terzo combattimento da professionista su quattro circuiti e ha vinto tutti e quattro i round.

Mikey ovviamente non ottiene molti knockout, quindi c’era un po’ di scherzi in palestra dicendo chi è il più grande.

Abbiamo avuto tutti un sacco di battute dopo quello – è stato piuttosto bello.

READ  Tao Jiujijan Hart diventa il primo ciclista del Grand Tour a prendere il ginocchio | Ciclismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *