Capo del clima della NASA, rendezvous sulle siepi sulla luna

Cape Canaveral, Florida (AP) – Il nuovo amministratore della NASA è grande nell’affrontare il clima e diversificare la forza lavoro dell’agenzia, ma si sta assicurando che gli Stati Uniti possano inviare astronauti sulla luna entro il 2024.

Nella sua prima intervista da quando è diventato il massimo funzionario della NASA questa settimana, l’ex senatore Bill Nelson ha dichiarato venerdì all’Associated Press che il monitoraggio del cambiamento climatico è un grosso problema. Vuole anche diversificare la forza lavoro dell’agenzia spaziale per riflettere l’America.

La sua visione di base per la NASA: “Esplora il cielo con uomini e macchine”.

Per quanto riguarda l’atterraggio degli astronauti sulla luna, Nelson ha detto che l’obiettivo era ancora il 2024, termine fissato dall’amministrazione Trump. Ma ha detto che aveva bisogno di più tempo per esaminare la questione, specialmente con le sfide che devono affrontare i nodi del Lander lunare per gli astronauti.

“Questa è la tempistica prevista, ma penso che dobbiamo mettere una dose di realtà nella nostra analisi”, ha detto dal quartier generale della NASA a Washington.

Secondo Nelson, i voli lunari andranno a vantaggio degli equipaggi di Marte. Se gli anni ’30 siano ancora possibili per le missioni umane su Marte, ha detto, “tutto questo è in discussione”.

Nelson ha elogiato SpaceX per i risultati di Elon Musk nell’ultimo anno – mentre portava gli astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale della NASA, e proprio questa settimana ha lanciato e fatto atterrare con successo un prototipo completo della navicella spaziale per la prima volta. La navicella spaziale è ciò che la NASA intende utilizzare per far atterrare gli astronauti sulla luna; Tuttavia, le due società perdenti hanno protestato contro un contratto da 3 miliardi di dollari.

READ  La scoperta di strani peli di ragno potrebbe aver ispirato adesivi potenti, ma reversibili

Supporta anche tutti i prossimi voli privati, prima da Blue Origin di Jeff Bezos verso lo spazio più esterno a luglio e poi da SpaceX fino all’orbita a settembre.

Il 78enne Nelson – che ha volato sulla navetta spaziale Columbia nel 1986 – potrebbe essere interessato a un volo commerciale nello spazio?

“Li sfido a offrirmi l’opportunità”, ha detto ridendo. Presto ha spiegato: “È tempo per la giovinezza”.

Ma ha notato: “Sto ancora facendo flessioni e ancora facendo pull-up e sto ancora correndo, quindi non essere tentato”.

Nelson ha detto che non ha chiesto un lavoro come amministratore della NASA e ha raccomandato tre donne. Ha detto di aver informato l’amministrazione Biden che avrebbe accettato la nomina solo se una delle donne avesse potuto fungere da suo vice. Scelto per questa posizione: ex comandante dello Space Shuttle Pam Millroy.

Nelson è il quattordicesimo ufficiale della NASA e il terzo a volare nello spazio. Lunedì ha prestato giuramento dal vicepresidente Kamala Harris, che presiederà il National Space Council. In uno spettacolo di sostegno spaziale bipartisan, hanno partecipato alla cerimonia i due ex direttori, in rappresentanza delle amministrazioni Obama e Trump.

Nelson ricopre la più alta carica alla NASA dopo 44 anni di servizio pubblico, 42 dei quali ricoprono cariche pubbliche elette.

Nelson è cresciuto vicino a Cape Canaveral, diplomandosi al liceo un anno prima che l’astronauta Mercury Alan Shepard diventasse il primo americano a raggiungere lo spazio 60 anni fa questa settimana.

I suoi nonni paterni erano custodi di quella che ora è la proprietà del Kennedy Space Center. Ha una copia dell’atto firmato dal presidente Woodrow Wilson nel 1917. L’area di 160 acri era all’estremità nord della pista utilizzata per gli atterraggi degli shuttle.

READ  Vuoi fare un'offerta per l'asta di sedili per turisti spaziali di Blue Origin? Assicurati di leggere la stampa fine

Nelson ha frequentato la facoltà di legge e ha prestato servizio nella Riserva dell’esercito degli Stati Uniti durante la guerra del Vietnam. Dopo alcuni mandati nella legislatura dello stato della Florida, Nelson, un democratico, ha vinto le elezioni del Congresso, prima alla Camera dei rappresentanti e poi al Senato, prima che la sconfitta del 2018 ponesse fine alla sua carriera politica.

Quando Nelson era al Congresso, guidava la navetta, solo due settimane prima che gli astronauti Challenger venissero uccisi durante il decollo.

Dopo il ritiro della navetta nel 2011, la NASA ha dovuto fare affidamento sulla Russia per il trasporto dei suoi astronauti da e verso la stazione spaziale, fino al primo volo di SpaceX lo scorso anno.

“Nonostante le differenze tra i governi politici, abbiamo sempre avuto questa cooperazione spaziale”, ha detto Nelson. “Spero vivamente che continui”.

___

Il Dipartimento di Salute e Scienza dell’Associated Press è supportato dalla Divisione di educazione scientifica dell’Howard Hughes Medical Institute. AP è l’unico responsabile di tutti i contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *