Boris Johnson vuole una “alleanza umanitaria” per l’Ucraina come parte di un piano in 6 punti

Boris Johnson ignorerà Critiche all’offerta di rifugiati del Regno Unito Dall’Ucraina chiedendo una “coalizione umanitaria internazionale” per intensificare gli aiuti al Paese.

Il primo ministro dirà che il “piano d’azione” in sei punti dovrebbe includere anche più consegne di armi, nuove pressioni economiche sul regime di Vladimir Putin e un più ampio rafforzamento della sicurezza dell’Occidente.

Nei suoi incontri con altri leader mondiali, Johnson metterà in guardia anche dalla “normalizzazione strisciante” delle azioni brutali della Russia mentre continua la sua invasione dell’Ucraina.

Gli sforzi diplomatici dovrebbero continuare ad attenuare la crisi, ma solo sulla base della piena partecipazione del “governo legittimo dell’Ucraina”, ha affermato.

Il piano sarà determinato quando Johnson riceverà lunedì il primo ministro canadese Justin Trudeau e il primo ministro olandese Mark Rutte a Downing Street.

Il giorno successivo, i vertici del gruppo “V4” ospiteranno le nazioni dell’Europa centrale – Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Slovacchia – al centro della crisi umanitaria che sta investendo l’Europa.

Il governo è stato criticato per aver rifiutato di rinunciare alle regole sui visti per consentire ai rifugiati in fuga di venire nel Regno Unito, anche se consente ai membri della famiglia di raggiungere gli ucraini già nel paese.

In cambio, l’Unione Europea – che ha dovuto affrontare un milione di rifugiati poco più di una settimana dopo l’invasione – ha offerto asilo a tutti gli ucraini per tre anni.

Tuttavia, Downing Street ha affermato che il primo punto del piano in sei punti di Johnson sarebbe quello di “mobilitare una coalizione umanitaria internazionale per l’Ucraina”.

Il Regno Unito ha aumentato i suoi aiuti all’Ucraina e alla regione a 220 milioni di sterline, afferma il numero 10, e continua a fornire al paese armi difensive e letali.

READ  Ashleigh Barty ha l'influenza di Roger Federer-Isk e può vincere altri 10 titoli del Grande Slam - Mats Wheelander

Il primo ministro espone il suo piano dopo aver sventato una prevista evacuazione di massa di civili da Mariupol, dopo che la Russia ha continuato a bombardare la principale città del sud.

L’Ucraina ha accusato Mosca di aver violato un cessate il fuoco progettato per consentire a migliaia di persone di andarsene, e anche i civili non sono stati in grado di fuggire dalla vicina città di Volnovaka.

Sabato sono scoppiate proteste a Kherson, l’unica grande città occupata finora dalle forze russe.

Nel frattempo, Putin ha avvertito l’Occidente che avrebbe considerato qualsiasi no-fly zone sull’Ucraina un atto di guerra, dopo che il presidente dell’Ucraina ha condannato la NATO per aver escluso la mossa.

Il signor Johnson dirà, in un articolo nella lingua di New York Times: Putin deve fallire e deve essere visto come un fallimento in questo atto di aggressione.

“Non basta esprimere il nostro sostegno all’ordine internazionale basato sulle regole, dobbiamo difenderlo da un tentativo persistente di riscrivere le regole con la forza militare.

“Il mondo sta guardando. Non saranno gli storici del futuro a essere il nostro giudice, ma il popolo ucraino”.

The Independent ha una storia orgogliosa di campagne per i diritti dei più vulnerabili e abbiamo lanciato per la prima volta la nostra campagna “Rifugiati benvenuti” durante la guerra in Siria nel 2015. Ora, mentre rinnoviamo la nostra campagna e lanciamo questa petizione sulla scia dell’Ucraina crisi. crisi, chiediamo al governo di andare avanti più rapidamente per garantire che venga fornita assistenza.

Per saperne di più sulla Campagna di Benvenuto per i Rifugiati, clicca qui. Firma della petizione clicca qui. Se vuoi donare, per favore clicca qui per la nostra pagina GoFundMe.

READ  Una presentazione PowerPoint esplosiva che descrive in dettaglio un piano per annullare l'elezione di Trump scoperto dalla commissione del 6 gennaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *