Boom di prenotazioni da Stati Uniti e Regno Unito

Con il miglioramento dei tassi di coronavirus a livello nazionale (13.446 nuovi casi e 263 decessi nelle ultime 24 ore), l’Italia – e gli italiani – stanno iniziando a pianificare l’estate e scegliere le loro destinazioni di vacanza. Le zone costiere, in particolare, stanno iniziando a registrare un enorme aumento del numero di prenotazioni. Secondo l’Hotel Federbalneri, Associazione di hotel sulla spiaggia, con diverse sedi già chiuse per la vendita a luglio e agosto. Ciò include il turismo straniero. Sono attesi, infatti, molti turisti, soprattutto dagli Stati Uniti e dal Regno Unito, come spiegano i gestori quotidiani dell’associazione degli alloggi privati, il presidente della Repubblica Italiana Stefano Betten. Courier della sera.

I vaccini vaccinali sono un fattore importante perché scopriamo che una vasta campagna di vaccini ha conseguenze economiche molto pratiche. Vediamo molte prenotazioni provenienti dal nostro portafoglio dal Regno Unito e dagli Stati Uniti. Questi sono paesi in cui i vaccini sono ampiamente somministrati, quindi ora le persone sono più sicure e vogliono tornare in viaggio “, ha spiegato Betten.

I momenti salienti del paese per le vacanze estive del 2021 includono la Sardegna e le isole siciliane e la regione di Buglia. I gestori di proprietà in Italia, secondo i dati dall’Italia, sembrano prenotare appositamente per la Valle de Idria, ed è particolarmente famosa per le sue case dei troll (un patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1996) nella piccola città di Alberobello. Palermo e Cefale sono in cima alla lista in termini di numero di prenotazioni nella regione Sicilia.

Secondo i gestori di proprietà, la permanenza media all’estero quest’estate sarà più lunga a causa della possibilità per i dipendenti di lavorare da qualsiasi luogo: “Gli stranieri qui possono trovare prezzi più bassi e standard di vita più elevati rispetto ai loro paesi”, spiega Betten. L’associazione segnala che i turisti cercano spazi ampi e soluzioni abitative indipendenti, piuttosto che prenotare un alloggio nei centri cittadini. In questo senso, il turismo di massa sembra già un lontano ricordo, mentre la privacy e il giardinaggio tranquillo sembrano essere la chiave dell’estate 2021 in Italia. “I clienti cercano esperienze reali: ville in un” paglio “in Sicilia, un” troll “in una puglia, o una villa in Veneto, dice Betten.

I piani di prenotazione indicano anche ai visitatori come cercare le opzioni per controllare l’interazione con gli ospiti a causa delle precauzioni sanitarie. Tuttavia, le app e la tecnologia domestica, il check-in e le modifiche da remoto stanno avanzando rapidamente e diventeranno una routine nei prossimi mesi.

Mentre si spera che le destinazioni costiere italiane tornino pienamente in estate, non sorprende che le grandi città turistiche continuino a soffrire gravemente della perdita di turismo. Tali città Firenze, Venezia e RomaAd esempio, il turismo ha perso fino al 64% delle entrate e la maggior parte (come Milano, Napoli e Verona) ha perso il 50% o più. In un Paese come l’Italia, il turismo rappresenta circa il 13% del PIL nazionale ed è importante che anche i siti culturali compensino le loro perdite.

A tal proposito, il cosiddetto “pass verde” che l’Unione Europea vuole attuare per consentire a chi è stato vaccinato, a chi si è ripreso dal virus, a chi è risultato negativo ai test di viaggiare liberamente nel continente . La fine del tunnel è una delle principali speranze per sostenere la luce e l’estate.

“Allora è venuto semplicemente alla nostra attenzione [Tourism] Il ministro Massimo Caravaglia sollecita con forza il documento speciale europeo, che consentirà il movimento internazionale, senza Govt. Ha detto Marco Moore Rally, Presidente della Federbalneri.

READ  La prima Spiceria della Bay Area apre a Berkeley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *