Biden respinge le molestie all’evento in Virginia: “Questo non è un raduno di Trump. lasciali gridare

Presidente Joe Biden I boicottatori a un evento della campagna hanno espulso l’ex governatore della Virginia Terry McAuliffe, che è in corsa per lo stesso ufficio che ha lasciato nel gennaio 2018.

I governatori della Virginia non sono autorizzati dalla legge statale a candidarsi per mandati consecutivi, ma un ex governatore può riconquistare la posizione in una futura elezione.

Biden stava parlando ad Arlington, fuori Washington, DC, venerdì quando un gruppo di persone ha iniziato a urlare e a interrompere il discorso del presidente.

I giornalisti presenti all’evento hanno affermato che il gruppo stava gridando “stop line 3” in riferimento al progetto dell’oleodotto del Minnesota.

La folla sembrava cercare di difendere il presidente, disprezzando il gruppo che gridava, cantando “Andiamo, Joe!”

Biden ha esortato i suoi sostenitori a calmarsi e ignorare i manifestanti.

“Va bene, va bene”, ha detto Biden. “No no no no. Lasciali parlare. Va bene. Guarda, questo non è un raduno di Trump. Lasciali urlare. Nessuno ha prestato attenzione”.

Biden è tornato in campagna elettorale, vacillando con un candidato per la prima volta da quando è diventato presidente. McAuliffe cerca di riavere il suo vecchio lavoro contro il candidato repubblicano Glenn Yongkin, un politico emergente che è diventato ricco dopo aver lavorato in private equity.

La corsa è considerata competitiva, nonostante lo spostamento del Paese verso i Democratici negli ultimi anni.

“Non troverai nessuno, intendo chiunque sappia come esibirsi per la Virginia più di Terry”, ha detto Biden. “Elezioni fuori anno, aspetto paese. Questo è un grosso problema.”

Mentre il discorso pro-McAuliffe di Biden includeva solo un breve viaggio dalla Casa Bianca, la sua presentazione personale a 3.000 sostenitori di McAuliffe mostra l’importanza della corsa del governatore della Virginia tra gli addetti ai lavori.

READ  Inviato da un sicario: la polizia del Campidoglio prende di mira Trump e "tradisce" il GOP nella prima udienza emotiva sui disordini

Dà alle parti la possibilità di vedere quale tipo di messaggio funzionerà nel panorama politico post-2020 prima del medio termine del 2022.

Adrian Elrod è stato consigliere senior di Hillary Clinton durante la sua campagna presidenziale del 2016 e ha anche servito come inaugurazione di Biden.

“È un test importante per l’amministrazione Biden”, ha detto Per l’Associated Press. “I margini sono molto piccoli e dovrebbe essere in grado di usare la sua influenza per aiutare i candidati a tagliare il traguardo”.

“Il suo messaggio è semplice: mantiene le sue promesse sui vaccini e registra la crescita di posti di lavoro e infrastrutture”, ha aggiunto.

Biden ha tentato di collegare Yongkin all’ex presidente Donald Trump, che ha perso contro Biden in Virginia nel 2020, ottenendo il 44% dei voti nello stato.

“Terry e io abbiamo molto in comune. Ho corso contro Donald Trump e anche Terry. Ho frustato Donald Trump in Virginia e anche Terry”, ha detto Biden. “Ti dico una cosa, il ragazzo a cui Terry sta resistendo è un aiutante di Donald Trump – davvero, voglio dire, è proprio come, non so da dove vengano quei ragazzi”.

Criticando i repubblicani, Biden ha affermato che il partito “non offre altro che paura, bugie e false promesse”.

Yongkin ha cercato di inquadrare la sua candidatura come più moderata di Trump, ma si è detto “onorato” di avere l’appoggio dell’ex presidente.

“Poiché il candidato democratico è così vicino filosoficamente e assomiglia a Biden, molti potrebbero vedere la Virginia come un leader più forte del solito”, Mark Rozelle, professore di scienze politiche alla George Mason University Ha detto all’Associated Press.

READ  Angela Merkel rifiuta il colpo di Oxford, tra le richieste di "dare l'esempio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *