Asteroide 2001 FO32: il motore veloce dovrebbe essere il più grande che attraverserà la Terra nel 2021

Gli scienziati stimano che l’asteroide sia largo tra 1.300 e 2.230 piedi.

L’asteroide vicino alla Terra, noto come 2001 FO32, sarà 1,25 milioni di miglia, o più di cinque volte la distanza tra la Terra e la luna, durante il suo avvicinamento più vicino.

Si muoverà anche molto più velocemente della maggior parte degli asteroidi che volano vicino al nostro pianeta, con una velocità di 77.000 miglia all’ora.

L’avvicinamento più vicino all’asteroide avverrà alle 12:03 ET di domenica.

Secondo una dichiarazione rilasciata dalla NASA, “Non c’è pericolo di entrare in collisione con il nostro pianeta ora o per i secoli a venire”.

“Conosciamo il percorso orbitale del 2001 FO32 attorno al Sole con grande precisione, poiché è stato scoperto 20 anni fa ed è stato monitorato da allora”, ha detto in una dichiarazione Paul Chodas, direttore del Center for Near Earth Object Studies. “Non c’è alcuna possibilità che l’asteroide si avvicini alla Terra per più di 1,25 milioni di miglia”.

Il centro gestisce il Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California.

Sebbene 2001 FO32 non si avvicini abbastanza da causare alcun pericolo, è ancora considerato un asteroide potenzialmente pericoloso a causa della sua vicinanza. Il Centro per lo studio degli oggetti vicini alla Terra traccia e predice le orbite di tali oggetti, utilizzando telescopi e radar per determinare se hanno la possibilità di avere un impatto sulla Terra.

Questo asteroide si muove più velocemente di altri a causa della sua orbita inclinata e allungata attorno al sole. Questa orbita porta l’asteroide più vicino al sole di Mercurio, il pianeta più vicino alla stella nel nostro sistema solare, e raggiunge il doppio della distanza da Marte, che è il quarto pianeta dal sole.

L'orbita dell'asteroide attorno al Sole appare in bianco.

Quando 2001 FO32 si avvicina al sistema solare interno, aumenta di velocità. Una volta tornato nello spazio profondo, rallenterà. Un asteroide impiega 810 giorni per completare un’orbita, ma il suo passaggio più vicino alla Terra non avverrà di nuovo fino al 2052.

Il Progetto Virtual Telescope Offre una copertura in diretta da Roma.
La missione della NASA ingrandirà con un asteroide prima di restituire un campione sulla Terra

Se hai un telescopio, potresti vedere passare l’asteroide, a seconda di dove vivi.

READ  Gli scienziati stanno cercando di correggere le mappe piatte con nuove proiezioni a doppia faccia

“L’asteroide sarà più luminoso mentre si sposta nel cielo meridionale”, ha detto Chodas. “Gli astronomi dilettanti nell’emisfero australe e alle basse latitudini settentrionali dovrebbero essere in grado di vedere questo asteroide utilizzando telescopi di medie dimensioni con aperture di almeno 8 pollici nelle notti prima dell’approccio più vicino, ma potrebbero aver bisogno di mappe stellari per trovarlo”.

Opportunità di osservazione

La pergamena ravvicinata è una grande opportunità per gli scienziati di notare questi resti della formazione del sistema solare. In volo, possono perfezionare i dettagli delle dimensioni e della composizione dell’asteroide. Il telescopio a infrarossi dell’agenzia presso il vulcano Mauna Kea alle Hawaii è uno dei telescopi che verranno utilizzati per osservare l’asteroide.

Giornata mondiale degli asteroidi: uno sguardo alla prima missione di difesa planetaria della NASA

“Stiamo cercando di fare geologia con un telescopio”, ha detto Vishnu Reddy, professore associato presso il Lunar and Planetary Laboratory presso l’Università dell’Arizona a Tucson, in una dichiarazione. “Useremo (il telescopio) per ottenere lo spettro infrarosso per vedere la sua composizione chimica. Una volta che lo sappiamo, possiamo fare confronti con i meteoriti sulla Terra per scoprire cosa contengono i minerali FO32 del 2001”.

Questa immagine mostra la vista dall'interno della cupola della struttura del telescopio a infrarossi della NASA.

Imparare la formazione dell’asteroide dovrebbe rivelare di più sulla sua storia.

Tre piastre radio terrestri in California, Australia e Spagna, che costituiscono la rete dello spazio profondo, possono essere utilizzate principalmente per far rimbalzare i segnali radio dall’asteroide. Questi potrebbero fornire osservazioni radar, ad esempio se l’asteroide ha la propria luna.

“Osservazioni risalenti a 20 anni fa rivelano che circa il 15% degli asteroidi vicini alla Terra paragonabili alla dimensione del 2001 FO32 hanno una piccola luna”, ha detto Lance Penner, uno scienziato capo del Jet Propulsion Laboratory, in una dichiarazione. “Attualmente, non si sa molto su questo oggetto, quindi un incontro molto ravvicinato offre una grande opportunità per imparare molto su questo asteroide”.

READ  Researchers have discovered a new state of matter: liquid glass Physical chemistry and physics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *