Assassini temporaneamente rimossi da Halo Infinite perché “le persone lo hanno appena fermato” • Eurogamer.net

“In realtà ci piacciono gli omicidi… ma quello che succede a così tanti livelli è che la gente li ferma”.

Se noti che non sei stato in grado di eseguire alcun assassinio nel test tecnico di Halo Infinite, c’è una ragione per questo: è stato rimosso.

Lo sviluppatore di Halo Infinite 343 Industries ha confermato che gli omicidi confermati non saranno disponibili nello sparatutto di fantascienza durante il live streaming alla fine di luglio. Tuttavia, ho visto l’ultimo volo di prova beneficio Nella tradizione del franchising online notevolmente assente.

Gli assassini, le animazioni che vengono riprodotte quando ti avvicini di soppiatto a un giocatore nemico e lo affronti da dietro, sono sempre stati un punto fermo di Halo. Ma nonostante la squadra a 343i ‘piace molto[ing] Assassini”, rimossi a causa di “svantaggi di gioco” nel raggiungimento di un obiettivo.

“[Assassinations] Il capo progettista della missione Tom French ha dichiarato: “Non lo sono affatto. In realtà ci piacciono gli omicidi… ma quello che sta succedendo a molti livelli è che le persone li fermano perché c’è un difetto nel gameplay”.

Pertanto, il team fa un “passo indietro” e li riporterà indietro solo quando “sembra davvero significativo, quindi è sempre uno strumento accessibile”.

ICYMI, nonostante quello che potresti leggere, No, i robot di Halo Infinite non mettono il tè nelle bustine di tè. noi. Non di proposito, comunque.

“I robot sono una parte essenziale di Halo Infinite per aiutare i giocatori a imparare e vivere l’esperienza multiplayer”, ci ha detto 343i in una dichiarazione all’inizio di questa settimana. “Vogliamo che i giocatori si sentano a proprio agio nel commettere errori contro i robot, perché commettere errori significa migliorare e lavorare su abilità che non hai ancora padroneggiato.

“Non vogliamo mai penalizzare l’apprendimento, in particolare coinvolgendo i robot in comportamenti che un giocatore potrebbe ritenere esclusivi. Per questo motivo, non abbiamo una programmazione esplicita che dica ai robot di fare la tua bustina di tè o prenderti in giro in alcun modo”.

READ  Ash Scotty from Star Trek aboard the International Space Station

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *