Appello della Spagna per regolarizzare lo status di immigrazione per l’uomo che ha salvato due sconosciuti | Spagna

Più di 1.800 persone hanno sostenuto una richiesta di funzionari spagnoli per risolvere lo status di immigrazione di un uomo senegalese senza documenti dopo aver salvato per la seconda volta uno sconosciuto dall’annegamento nel fiume principale di Bilbao.

Mohamed Diouf era fuori con un amico una domenica pomeriggio quando ha visto un uomo che sembrava avere le vertigini su uno dei ponti della città. “Stava cercando di afferrare la ringhiera quando è caduto in acqua”, ha detto Diouf al Guardian. “Eravamo troppo lontani. Ho buttato la borsa e sono andato a correre”.

Quando ha raggiunto il ponte, il 27enne ha visto che l’uomo, 72 anni, era atterrato a faccia in giù nell’acqua. “Era in una situazione davvero pericolosa”, ha detto. “Non pensavo, sono solo saltato fuori.”

Video di salvataggio Diouf è stato mostrato mentre lottava per mantenere a galla l’uomo privo di sensi nelle forti correnti mentre i passanti chiedevano istruzioni e incoraggiamento. Altri due senegalesi e un agente di polizia in borghese sono poi saltati in soccorso e il gruppo è riuscito a portare in salvo l’uomo su una barca di passaggio dopo circa 20 minuti in acqua.

Non era la prima volta che Diouf salvava qualcuno dal fiume Nervion, che divide Bilbao. A settembre, ha detto, si è gettato nello stesso fiume nelle prime ore del mattino dopo aver visto cadere una giovane donna. Il salvataggio è stato nuovamente registrato in video, con filmati che mostrano gli ospiti che tirano fuori la donna dall’acqua usando un dispositivo di galleggiamento che la polizia gli ha lanciato.

Poiché il video del suo ultimo salvataggio ha suscitato numerose visualizzazioni sui social media, molti hanno paragonato le azioni dei migranti alla retorica anti-immigrazione lanciata dall’estrema destra del Paese, un gruppo locale. Lancia una petizione online Rivendicare lo status di ospiti.

READ  Il Canale di Suez: le razioni di carburante della Siria mentre falliscono gli sforzi per liberare una nave ferma | canale di Suez

Vogliamo Muhammad [sic] “Dai a Diouf le carte che gli permetteranno di continuare la sua vita nel nostro Paese legalmente e comodamente, senza paura di essere arrestato e deportato”, si legge nella petizione lanciata dal gruppo Woolof of Women who Love Senegal. Il wolof è la lingua più parlata in Senegal.

Una mossa non senza precedenti: l’anno scorso, su pressione dell’opinione pubblica, il governo spagnolo ha concesso permessi di soggiorno e di lavoro a un immigrato senegalese. Tirare un utente su sedia a rotelle Da un appartamento bruciato al secondo piano nella città costiera di Denia.

Ospiti che sono arrivati Spagna Più di quattro anni fa, dopo un viaggio straziante di 20 mesi attraverso la Mauritania e il Marocco prima di sbarcare sulle coste spagnole in canoa, si è detto commosso dalla richiesta. Tra i lavori saltuari seguiva corsi di mestieri come la saldatura nella speranza di trovare un lavoro che gli permettesse di fare domanda per la residenza spagnola.

“Se funziona, è fantastico”, ha detto. Ma quello che ho fatto è venuto dal mio cuore. Non per nessun altro motivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *