Anthony Joshua e Tyson Fury sconfiggono i rivali italiani sulla strada per i titoli mondiali | Notizie di boxe

In vista della finale di Euro 2020 in Inghilterra, guardiamo indietro a come Anthony Joshua e Tyson Fury hanno vinto lo scontro dei pesi massimi contro l’Italia.

L’Inghilterra non ha ancora battuto l’Assiria nei suoi precedenti quattro tentativi di tornei importanti, ma due campioni del mondo dei pesi massimi nazionali hanno vinto gli scontri con gli italiani.

Immagine:
Joshua e Cammerell si scontrano nella finale dei supermassimi

Joshua ha vinto l’oro olimpico

Nel 2012, Anthony Joshua ha sconfitto l’olimpionico Roberto Cammerel d’Italia per rivendicare l’oro olimpico davanti ai suoi tifosi di casa.

Joshua, che ha battuto Cammerelle sulla strada per l’argento ai Campionati del Mondo lo scorso anno, è uno dei vincitori di medaglie ai Giochi di Londra.

L’italiano ha dato un buon inizio alla finale, ma dopo un punteggio di 18-18, AJ è emerso vittorioso tramite count-back, che ha fornito il punto di partenza perfetto per la sua carriera professionale.

Antonio Giosuè
Immagine:
Joshua ha celebrato una drammatica vittoria contro Camerell

AJ inizia a favore della vita con Big Go

È passato solo un anno prima che Joshua tornasse sul ring per il suo debutto professionale contro Emanuel Leo.

Prima della partita, l’italiano era visto come un primo avversario minaccioso poiché aveva vinto le sue prime otto partite.

Ma in un avvertimento alla divisione dei pesi massimi, Britt ha effettuato un disastroso stop nel round di apertura, che sarebbe stata la prima di 20 vittorie consecutive a eliminazione diretta all’inizio della sua carriera da professionista.

Giosuè batte Leo
Immagine:
Joshua ha sconfitto Leo nel suo primo viaggio da professionista

Entro tre anni da questa vittoria, sarà incoronato IPF Heavyweight Champion dopo aver sconfitto Charles Martin nell’arena O2.

READ  Dayen Mello era arrabbiato con gli insegnanti

Fury batte Puneta per vincere una lotta per il titolo WBC

Tyson Fury continua la sua straordinaria rimonta nel 2018 contro l’ex campione del mondo italiano Francesco Pianetta.

Dopo essere stato fuori dal ring per più di due anni, Fury è tornato con una convincente vittoria su Sefer Seferi prima di organizzare una comoda vittoria ai punti su Pianetta a Belfast, creando un confronto con la campionessa WBC Diane Wilder.

La rabbia colpisce la pianota
Immagine:
Funeta si è rivelato un lavoro facile per Fury sulla via del ritorno

Quando è sceso dalla tela nel round finale, Fury ha dovuto risolvere la divisione con Wilder, ma non gli è stata negata una rivincita, fermando gli americani nel settimo round e rivendicando il titolo WBC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *