Annullata la partita Burnley-Tottenham a causa della forte nevicata

La partita di Premier League tra Burnley e Tottenham è stata annullata poco meno di un’ora prima del fischio d’inizio a causa della forte nevicata al Turf Moor.

Dopo che la neve ha iniziato a cadere in tarda mattinata, i tentativi di sgombero dello stadio sono iniziati circa 90 minuti prima del calcio d’inizio previsto per le 14:00, ma non hanno avuto successo, poiché la neve è caduta il più rapidamente possibile.

Il riscaldamento del suolo del Turf Moor è stato acceso tutta la notte, ma lei non ce la faceva. Ci sono state anche preoccupazioni per le aree intorno al campo dove stanno iniziando ad arrivare i sostenitori.

L’annuncio è arrivato poco dopo che i due club hanno nominato le loro squadre per la partita. Non ci sono informazioni su quando si svolgerà la partita ora.

Il Tottenham, che ha trascorso la notte a Manchester, è arrivato in ritardo a Turf Moor, poiché è stato visto entrare in campo prima delle 13:00.

I funzionari, guidati dall’arbitro Peter Banks, hanno aspettato che entrambi i manager fossero presenti e sono stati consultati prima di effettuare la chiamata.

In apparenza, Sean Dyche ha condotto il suo controllo sul campo senza giacca anche se nevicava, abbastanza pesante da lasciare un microfono utilizzato dalle emittenti per intervistare il terzino sinistro del Tottenham Ben Davies che sembra un cono gelato quando è finito.

Daichi ha dichiarato alla BBC Sport: “Come puoi vedere, il campo è coperto ogni volta che puliscono.

L’arbitro ha anche chiarito l’angolo di sicurezza, quindi era importante prendere la decisione in anticipo.

“Eravamo pronti per la partita e lei ha messo in chiaro se si può giocare, lo vogliamo, come ha fatto il loro allenatore.

READ  È interessante notare che il Chelsea voleva "Maurizio Sarri Pak per sostituire Frank Lampard" prima che il trasferimento venisse interrotto

“Non vedo come tu possa andare avanti con il modo in cui sta andando il campo in questo momento”.

Il Tottenham ha fatto il viaggio verso nord quando l’allenatore Antonio Conte ha chiesto una risposta all’umiliazione che ha subito giovedì in trasferta contro l’NS Moura nella European Conference League.

Invece è stato un viaggio lungo e senza fronzoli poiché il ritardo è arrivato meno di 15 minuti dopo che sono stati visti scendere dall’autobus della squadra.

“E’ una grande delusione perché eravamo pronti a giocare e preparati per la partita, per tutto il viaggio”, ha detto l’italiano.

Ma allo stesso tempo penso che la Premier League abbia preso la decisione giusta per salvare la situazione per i giocatori e i tifosi. Tutti. È deludente ma è stata la decisione giusta.

“Dieci minuti prima nevica peggio di prima e in questo caso non è calcio. Voglio giocare a calcio, voglio giocare. In questo tipo di situazione è impossibile. C’è un serio rischio di infortunio e non va bene .”

I funzionari temevano che anche se lo stadio fosse stato sgomberato a sufficienza per iniziare la partita, sarebbero stati probabili ulteriori ritardi perché il gioco avrebbe dovuto essere interrotto regolarmente per eliminare le linee, con Banks che ha detto a Sky Sports di aver rischiato un “elemento di farsa”.

“C’era l’opportunità di interrompere la partita ogni 15 minuti, ma ciò avrebbe influito sulla scena”, ha detto.

“Entrambi i registi hanno convenuto che lo spettacolo non sarebbe stato eccezionale per i fan”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *