Allevare animali domestici invece di bambini è egoista

Papa Francesco ha affermato che decidere di non avere figli e di dare affetto agli animali domestici è stato egoistico, in commenti che hanno suscitato indignazione e incredulità.

Alla sua udienza pubblica settimanale in Vaticano, il Papa ha lamentato il fatto che alcune coppie scelgano di rimanere senza figli ma trasmettano il loro amore a gatti, cani e altri animali.

“Oggi… vediamo una forma di egoismo. Vediamo che alcune persone non vogliono avere un figlio”, ha detto il Papa argentino all’udienza.

A volte ne hanno uno, e basta, ma hanno cani e gatti che prendono il posto dei bambini. Questo può far ridere la gente, ma è una realtà”.

E le coppie che non hanno figli, ha detto, si privano delle gioie della genitorialità, una decisione che “ci degrada, ci deruba della nostra umanità”.

Il risultato è che “la civiltà invecchia senza umanità perché perdiamo la ricchezza della genitorialità”.

Il Papa non ha i suoi animali domestici

Mentre il suo predecessore, il papa emerito Benedetto XVI, era un appassionato amante dei gatti, papa Francesco non aveva un animale domestico con cui vivere nella sua casa tra le mura del Vaticano.

Tuttavia, durante il suo pontificato ha mostrato affetto per gli animali: nel 2016, durante un incontro con artisti circensi, ha presentato in modo memorabile un cucciolo di tigre nera e ha accarezzato un cucciolo di tigre di sei mesi mentre scolava una bottiglia di latte.

READ  Le foto agghiaccianti mostrano i resti di un aereo cargo che ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza sull'acqua - notizie dal mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *