Allerta Aurora! Una coppia di massa coronale espulsa per bloccare il campo magnetico terrestre

Allerta Aurora! Un enorme filamento è eruttato dalla regione delle grandi macchie solari (AR 2860) il 28 agosto. L’espulsione di massa coronale risultante, o CME – una bolla di gas super-caldo dal nostro sole – si è unita a una CME precedente, creata in un brillamento solare da questa stessa regione del sole all’inizio della giornata. Ora entrambi i CME si stanno dirigendo verso di noi. Ci si aspetta che causino una bella esibizione dell’aurora boreale. immagine via SpaceWeather.com.

Avviso di alta latitudine Aurora

SpaceWeather.com Questa mattina (1 settembre 2021) si dicono due massicce bolle di gas super-caldo dal nostro sole, altrimenti note come espulsioni di massa coronale o espulsioni di massa coronale. ECM – Dirigendosi verso terra. Non c’è pericolo per noi sulla Terra. Queste espulsioni di massa coronale non sono abbastanza potenti da colpire i satelliti o le reti elettriche. Ma stanno per dare uno “scherzo” al campo magnetico del nostro pianeta, provocando uno splendido spettacolo dell’aurora boreale alle alte latitudini. SpaceWeather ha detto:

Orario di arrivo previsto: 1-2 settembre. I meteorologi della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) prevedono forti tempeste geomagnetiche come la categoria G2. Ciò significa che le persone a sud come l’Idaho e New York (55 ° di latitudine geomagnetica) possono vedere l’aurora boreale.

All’inizio della scorsa settimana, gli osservatori del sole hanno iniziato a notare che l’attività solare stava aumentando, poiché la regione solare attiva 12860 (AR 2860) ha prodotto 8 brillamenti solari di classe C. Poi sabato 28 agosto, alle 5:30 UTC (1:30 EST) l’area ha prodotto il più grande M4.7 Eruzione solare. Il bagliore era facilmente visibile a 131 angstrom Gamma di lunghezze d’onda dal Solar Dynamics Observatory della NASA. Ha mostrato che le temperature del plasma solare superano i 10 milioni di gradi. L’evento ha causato un leggero oscuramento radio sul lato della Terra rivolto verso il sole (vedi illustrazione sotto). L’evento ha innescato un’espulsione di massa coronale (CME) diretta verso la Terra. Tuttavia, questo singolo trattamento medico continuo non avrebbe dovuto causare un impatto così significativo sull’area intorno alla Terra.

READ  L'elio instabile aggiunge un limite all'epopea in corso alle dimensioni del protone

Ora sono in arrivo 2 ECM

Ma più tardi quel giorno, a clima spaziale spiegato, enorme stringhe Il magnetismo eruttò sul sole. Questo enorme arco di gas elettrificato nell’atmosfera del Sole ha prodotto un secondo CME legato alla Terra. Ora, le due CME si stanno muovendo nello spazio fianco a fianco verso la Terra. SpaceWeather ha detto:

Gli osservatori del NOAA si aspettano che CME offra un doppio smacco separato da ore. Il primo ECM può crescere un minore Classe G1 Una tempesta geomagnetica alla fine del 1° settembre. La seconda CME può intensificare la tempesta, rendendola piuttosto forte G2 classe È successo il 2 settembre.

Tempeste come queste non danneggiano le reti elettriche oi satelliti. Tuttavia, possono produrre bellissime aurore alle alte latitudini. Lo spettacolo di luci è possibile in Scandinavia, Islanda, Canada e persino in alcuni stati del Nord America.

Invia le tue immagini dell’aurora alla pagina della community di EarthSky EarthSky

Foto dell’evento del 28 agosto

Mappa della superficie terrestre, con un'ampia porzione centrata in India e ricoperta di punti colorati concentrici: l'area dell'opacità.
Il brillamento solare M4.7 da AR 2860 ha causato una leggera interruzione radio il 28 agosto. Cioè, ha causato un debole degrado delle comunicazioni radio ad alta frequenza e dei segnali di navigazione a bassa frequenza. I dati delle macchie solari sono dati di luce visibile SDO HMI da solarmonitor.org I dati sul bagliore sono una radiografia GOES fornita dal NOAA Space Weather Prediction Center (SWPC). Zona di regolazione wireless da NOAA SWPC.
Schema del sole con la posizione dell'AR12860.
La regione solare attiva ha prodotto 12.860 grandi brillamenti il ​​28 agosto e 2 espulsioni di massa coronale (CME) guidate dalla Terra. Si prevede che il CME colpirà insieme la magnetosfera terrestre, creando una bella rappresentazione dell’aurora boreale intorno all’1 e 2 settembre 2021.

Allerta Aurora. Ecco l’AR 2860 il 30 agosto

Immagine di una parte del sole che mostra una grande macchia solare.
Visualizza in EarthSky le foto della community. | Victor Rogos Da Sedona, in Arizona, AR 2860 catturato il 30 agosto 2021. Quando il Sole ruota, questa regione si avvicina alla punta o al bordo del Sole. Presto, la rotazione del Sole lo eliminerà dalla vista. Vittorio ha scritto: “Come abbiamo appena visto, attraverso nuvole sottili, il Sunspot AR 2860 è un grande… ammasso di macchie solari ha più di una dozzina di nuclei oscuri che si estendono per 200.000 km [125,000 miles] Da Starscape. Grazie Vittorio!

Conclusione: allerta Aurora. Due CME di AR 12860 attraversano lo spazio verso la Terra e dovrebbero creare un bellissimo spettacolo dell’aurora boreale alle alte latitudini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *