Aggiornamento 2 dei rendimenti obbligazionari della zona euro misto, concentrarsi sulla settimana principale delle obbligazioni statunitensi

* Rendimenti dei titoli di stato dell’Eurozona http://tmsnrt.rs/2ii2Bqr (riformulazione LEED, aggiornamento dei prezzi)

Scritto da Dara Ranasingei

LONDRA (Reuters) – I rendimenti dei titoli di Stato della zona euro si sono ripresi da un calo iniziale e si sono stabilizzati lunedì leggermente al rialzo, seguendo i movimenti dei titoli del Tesoro USA in una settimana intensa per i mercati del debito degli Stati Uniti.

I rendimenti del Tesoro USA, che si sono stabilizzati nelle ultime due settimane dopo un forte rialzo, potrebbero ottenere una nuova serie di aste e dati sull’inflazione.

Solo lunedì, il Tesoro degli Stati Uniti metterà all’asta 96 miliardi di dollari delle obbligazioni a tre e dieci anni, l’ultimo indicatore dell’appetito degli investitori per le obbligazioni statunitensi, tra una forte crescita e alti livelli di debito.

Questo probabilmente darà il tono ai mercati obbligazionari europei, poiché i rendimenti sono aumentati quest’anno sulla scia delle aspettative di una contrazione guidata dagli Stati Uniti.

“La grande offerta dal Tesoro degli Stati Uniti e le serie potenzialmente ottimistiche di dati sull’attività e sull’inflazione degli Stati Uniti di questa settimana rendono i titoli del Tesoro statunitensi vulnerabili ai rischi indiretti sulle obbligazioni”, ha affermato Rainer Gunterman, analista dei tassi di interesse presso Commerzbank.

I rendimenti delle obbligazioni dell’Eurozona sono stati sostanzialmente inferiori, con il rendimento delle obbligazioni tedesche a 10 anni di riferimento in aumento di 0,5 punti base al giorno a -0,29%, circa 10 punti base in meno rispetto al massimo di quasi un anno fissato a febbraio.

I commenti accomodanti durante il fine settimana del membro del Consiglio direttivo della Banca centrale europea Fabio Panetta potrebbero avere un certo supporto per i mercati obbligazionari.

READ  La pizzeria di recente apertura risale alla città italiana di Solmona

Ha detto che la Banca centrale europea non dovrebbe accettare ulteriori ritardi nell’aumentare l’inflazione al suo obiettivo poiché le attuali aspettative sono insoddisfacenti e gli errori persistenti rischiano di danneggiare l’economia.

Nel frattempo, il presidente della Fed Jerome Powell ha affermato in un’intervista che l’economia statunitense è a un “punto di svolta” con le aspettative che la crescita e l’occupazione si riprenderanno rapidamente nei prossimi mesi, ma si assume anche dei rischi se una frettolosa riapertura porta a un aumento casi di coronavirus. Domenica in onda.

Venerdì i rendimenti delle obbligazioni italiane sono crollati dal livello più alto in un mese, a causa della crescente preoccupazione per i potenziali ritardi nel Fondo europeo di ripresa per aiutare la ripresa post-coronavirus.

Il rendimento delle obbligazioni italiane a 10 anni è rimasto stabile allo 0,74%, al di sotto del massimo di venerdì dello 0,76%.

I dati settimanali sull’acquisto di obbligazioni della BCE, che coprono gli scambi che sono stati regolati entro il 9 aprile, verranno pubblicati nel corso della giornata.

Gli analisti di UniCredit hanno affermato che i dati, la prima indicazione di acquisti nel secondo trimestre, sarebbero stati attentamente monitorati. Il presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde ha suggerito che la BCE prevede acquisti di obbligazioni di emergenza nel secondo trimestre “a un ritmo molto più elevato” rispetto a quanto hanno fatto durante il primo trimestre.

UniCredit ha anche osservato che la settimana in esame ha due festività, quindi potrebbe riflettere un importo di acquisto relativamente basso.

Altrove, l’Austria ha assunto banche per vendere obbligazioni a quattro e 50 anni, secondo una nota di un lead manager visto da Reuters. La Spagna ha anche incaricato le banche di vendere nuove obbligazioni a 15 anni.

READ  Nel suo primo viaggio all'estero, il nuovo premier italiano è in visita in Libia

(Preparato da Dara Ranasinghi, montaggio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *