60 anni dopo, John Cleese sta ancora servendo gli sciocchi sul palco

John Cleese non sta chiedendo molto al suo pubblico, ma ha un bel promemoria: porta il tuo senso dell’umorismo.

Se è assurdo per una leggenda del fumetto fare una richiesta del genere, beh, i fumetti hanno tempi stupidi. I cellulari negli spettacoli. Scherzi presi fuori contesto. “Abolition of Culture” segue tutto, anche – nel caso di Cleese – un episodio di 47 anni di Fawlty Towers.

Due anni fa, la BBC ha cancellato il classico “Episodio”.tedeschiDal sito di trasmissione UKTV L’episodio vedeva Cleese, nei panni del proprietario dell’hotel Basil Fawlty, impersonare Adolf Hitler e fare battute di guerra a un gruppo di ospiti tedeschi dell’hotel. Successivamente è stato recuperato con un disclaimer.

Passando a marzo di quest’anno, Claes sarà ancora una volta nel mirino del mirino culturale della cancellazione. Durante una tavola rotonda con altri comici ad Austin, in Texas, Cleese ha scherzato su come fosse “la competizione” tra le culture per essere oppresse e che “gli inglesi fossero due volte schiavi”. Il comico Ducle Sloan tirò fuori il microfono, con Cleese che scricchiolava: “Voglio riparazioni dall’Italia”.

L’Hollywood Reporter ha considerato l’incidente grave nella sua scrittura, cosa che ha scioccato Cleese.

“La prossima volta che l’editore dell’Hollywood Reporter manderà qualcuno a recensire un festival della commedia, sarà meglio che mandi un giornalista con un buon senso dell’umorismo”, ha scritto su Twitter. “Altrimenti è come mandare una persona sorda a recensire un concerto”.

Al telefono due giorni dopo, Cleese, che è venuta al FirstOntario Performing Arts Center il 3 e 5 maggio, ha detto che l’evento di Austin è un ottimo esempio di cultura della cancellazione: interpreta male qualcosa, ne prosciuga l’umorismo e crea indignazione.

READ  Visione televisiva in prima serata dell'ALS ai minimi da 18 anni |

“Non ricordo l’ultima volta che mi sono divertito così tanto sul palco”, dice. “Ci stavamo divertendo moltissimo, ci prendevamo in giro e ci divertivamo molto, poi qualcuno senza senso dell’umorismo è tornato a casa e ha scritto qualcosa per The Hollywood Reporter.

“E tutte le persone che non sono state lì, che non hanno idea del contesto per tutto quel divertimento e quella passione, si arrabbiano per questo. È totalmente pazzesco”.

Anche a 82 anni, è una lotta da cui Cleese non si tirerà indietro. Quest’anno lancerà una nuova serie nel Regno Unito chiamata “John Cleese: Cancel Me”, che affronta la cultura del “risveglio” in cui devono lavorare i soffocanti comici del clima.

“Tutti sono di umore strano e molte persone sono super sensibili”, dice. “Ci sono molte situazioni etiche in corso.

“Voglio dire, l’idea di base di Awakened Society è di essere gentili con le persone. Beh, chi ne discuterebbe? Ma se questo significa non far sentire alle persone cose con cui non sono d’accordo, il mondo è finito perché è il 1984 .”

Mentre Cleese potrebbe toccare alcune cose serie, vuole chiarire una cosa: il suo nuovo spettacolo dal vivo “An Evening of Extraordinary Naive” è all’altezza del suo titolo. E pochi comici nel secolo scorso hanno recitato in modo così assurdo come John Cleese, dai suoi personaggi leggendari in “Monty Python Flying Circus”, all’amata sitcom “Fawlty Towers”, ai film classici “Monty Python e il Santo Graal” e “Un pesce chiamato Wanda.

In vero stile Cleese, il suo primo tour canadese in quasi un decennio è stato chiamato il tour “Last Chance To See Me Before I Die”. Lo ha seguito nel 2019 con il tour Why No Hope.

READ  Questo inaspettato dramma adolescenziale sta prendendo il controllo di Netflix

Ma anche se questo potrebbe essere il suo ultimo tour, Claes ha deciso di tenere le cose aperte quando l’hai chiamato.

“Frank Sinatra ha fatto circa 17 round ‘finali’… Ho pensato che avremmo potuto chiamarlo il penultimo round”, dice.

“Posso chiamarlo come voglio a condizione che non mi obblighi. Una volta ho chiamato il tour ‘Seven Ways to Skin an Ocelot’. “Non solo importa come lo chiami, ma in questo caso particolare ho pensato che se Ho usato la parola “ridicolo” che un fan di Python avrebbe pensato: “Oh sì, lo ricordiamo”.

Claes è raggiunto dal suo luogotenente più frequente in questi giorni: sua figlia Camilla.

“Scriviamo molto bene insieme ed è una cabaret, quindi ho detto: ‘Perché non vieni ad aprirci?'” Ha detto: Qual è la ricompensa?

“Si apre con me e poi io vengo e lei prende il sopravvento e abbiamo domande e risposte con il pubblico. È molto brava perché conosce le domande che portano a buone risposte”.

John Cleese nei panni dell'incompetente proprietario di un hotel inglese Basil Fawlty a Fawlty Towers.

Non tutte le domande su Monty Python e Fawlty Towers. Certe notti gira così:

La cosa più divertente che ho avuto è stato il giovane che ha detto: “Cleese, se potessi scegliere di far parte di un aeroplano, cosa sceglieresti di essere?” Ho pensato che fosse la domanda più divertente che abbia mai sentito. Stavo ridendo così tanto e alla fine ho detto: “Okay, il joystick ovviamente”.

Una volta fuori mano, Cleese tornerà a lavorare su uno dei suoi progetti più inaspettati di sempre: un musical da “A Fish Called Wanda”.

Il film del 1988 è valso a Cleese una nomination all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Kevin Kline ha vinto il premio come miglior attore non protagonista. Mentre Cline si è riunito con i co-protagonisti Jimmy Lee Curtis, Michael Palin e Cleese nello sfortunato “Fierce Creatures” (scritto anche da Cleese), tutti hanno resistito a un sequel del successo originale.

READ  Come un iPad perso 6 anni fa in Italia è tornato a Marystown, NL

Diversi anni dopo, Cleese ha detto che la MGM voleva fare una serie TV dal film, “è stata davvero una pessima idea”.

Una volta che l’idea musicale è venuta fuori, Cleese ha iniziato a riscrivere la sceneggiatura e ha inventato una canzone – 20 canzoni finora. L’obiettivo, dice, è creare qualcosa che sia all’altezza del classico del 34enne.

“Sono stato molto contento del film. È stata una di quelle rare cose che si è rivelata essere più o meno ciò che avevo sperato”.

I biglietti per Cleese al FirstOntario Performing Arts Center il 3 e il 5 maggio vanno da $ 99 a $ 129. visita www.firstontariopac.ca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *