5 Pentole Rangers per un posto nella finale di Europa League dove la pressione per la gloria si può scrivere nelle stelle

L’eccitazione ha raggiunto il culmine all’Ibrox mentre i Rangers continuano la loro scalata verso la finale di Europa League.

Vedere la Stella Rossa di Belgrado e il Borussia Dortmund nella fase a eliminazione diretta ha confermato le origini dei campioni di Scozia in Europa e ha fatto chiedere ai fan fino a che punto avrebbero potuto spingersi.

Ci sono ancora molti battitori dei quarti di finale tra cui Barcellona, ​​​​West Ham, Atalanta e RB Lipsia.

Ma Braga è il prossimo per i Rangers, e questo ha messo in moto molti buoni auspici dalle precedenti gare storiche europee.

Hanno vinto tutto nel 1972 e hanno raggiunto la finale nel 2008. Dove finirà il torneo del 2022?

I giocatori dei Rangers festeggiano dopo aver raggiunto i quarti di finale di Europa League

record sportivo Dai un’occhiata ai presagi che potrebbero significare che si profilano buone cose per i Rangers.

50° anniversario della finale della Coppa delle Coppe europee

È una partita che sarà ricordata dai fan dei Rangers, ma possono celebrare il 50° anniversario della vittoria della Coppa delle Coppe del 1972 vincendo l’Europa League?

E i Rangers hanno vinto il loro primo titolo battendo la Dinamo Mosca grazie alla doppietta di Willie Johnston e al gol di Colin Stein per 3-2.


Il fischio a tempo pieno ha scatenato una massiccia invasione degli stadi da parte dei fan in festa, che ha visto il capitano John Gregg prendere il trofeo negli spogliatoi.

Quale miglior tributo ai token Ibrox che aggiungere più argenteria?

READ  Rangers: un designer scozzese disegna scarpe di marca italiana uniche per celebrare il successo di Steven Gerrard nel titolo della Premier League

La finale si terrà in Spagna

A proposito di Coppa delle Coppe, in Spagna si è svolto il Campionato Europeo dei Rangers. Dove si disputerà la finale di Europa League quest’anno? Hai indovinato.

Il Camp Nou è stato il luogo in cui 35.000 spettatori hanno segnato la storica vittoria sulla squadra russa.

Lo stadio Ramon Sanchez Pizjuan di Siviglia ospiterà la finale di Europa League di questa stagione.

I fan dei Rangers sperano di riempire lo stadio da 40.000 posti a maggio e vedere la storia ripetersi.

Contro una squadra portoghese nei quarti di finale

Il prossimo passo per i Rangers è il Braga del Portogallo, ei tifosi noteranno presto alcune spaventose somiglianze con la corsa dei Rangers alla finale di Coppa UEFA 2008.

Sulla strada per Manchester, è stato lo Sporting Lisbona a uscire dal cilindro nei quarti di finale per affrontare gli uomini di Walter Smith.

Jean-Claude Darchevel e Stephen Whitaker hanno segnato a Lisbona assicurandosi una vittoria complessiva per 2-0 e un posto in semifinale.

Un risultato simile contro gli uomini di Carlos Carval questa volta è andato bene a Gio van Bronckhorst.

Affrontare in semifinale una squadra italiana o tedesca

Mentre alcuni fan potrebbero essere contenti del pareggio contro il Braga, le loro grandi speranze potrebbero essere state deluse dal sorteggio delle semifinali pochi istanti dopo.

I giganti della Bundesliga RB Lipsia o il gigante Atalanta aspettano la squadra di Gio van Bronckhorst nelle semifinali di Europa League.

Sarà senza dubbio il test più difficile per i Rangers della loro carriera finora, ma la storia può stare dalla loro parte contro avversari tedeschi e italiani?

READ  La European Boxing Academy ha finalmente dato il via libera dopo il sostegno di Kremliev

Nacho Novo ha segnato il calcio di rigore dei Rangers

Nel 1972, il Bayern Monaco è stato ucciso in semifinale per vincere la Coppa delle Coppe con i gol di Sandy Jardine e Derek Barlin.

Nel 2008 Woody Fiorentina calcia il rigore decisivo di Nacho Novo ai calci di rigore.

Il ruolo principale di Alan McGregor nel 2008

È già stato in questo tipo di corsa, quindi l’esperienza di Alan McGregor potrebbe essere essenziale per dare impulso all’Europa League?

Nel 2008, i Rangers erano il numero uno indiscusso e da allora non è cambiato molto.

Era una parte fondamentale della squadra che ha raggiunto la finale di Coppa UEFA – Walter Smith lo ha salutato dopo la sua prestazione eroica contro il Werder Brema.

Un infortunio lo ha tenuto fuori dalla finale, ma il 40enne può rimediare a quell’errore in questa stagione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *